WALLS è un’idea che tiene insieme l’arte e il mondo, dove l’arte è strumento d’interazione con le persone e i luoghi, dispositivo al servizio di finalità non solo estetiche ma sociali e civili. Generato dalla necessità di superare le distinzioni tra arte e vita il nostro lavoro si concentra sulla creazione di progetti che tengano insieme arte contemporanea, territori, indagine psicologica, sviluppo culturale ed economico.

Grazie al lavoro compiuto in quest’ottica aperta, inclusiva e trasversale, sin dal 2008 siamo cresciuti professionalmente, acquisendo sul campo competenze allargate nei campi dell’arte contemporanea e pubblica, costruendo professionalità capaci di fornire servizi che partendo dall’arte riescono a soddisfare le necessità di enti pubblici e privati.

Il fulcro del nostro lavoro sono i progetti di Arte Pubblica diffusa. Sappiamo inoltre ideare e curare eventi d’arte; fornire idee laboratoriali e svilupparle con e per i nostri clienti, costruiamo team building emozionali e progetti artistici ad hoc con i quali finanziamo i nostri progetti pubblici più ambiziosi.

Principali progetti realizzati

SANBA è un progetto di arte pubblica contemporanea ideato per il quartiere San Basilio, nella periferia nord est di Roma. SANBA descrive una metodologia attraverso la quale sperimentare l’interconessione tra arte contemporanea e complessità sociale.

Il tentativo di interagire con un territorio lontano dal centro storico e con i suoi abitanti si esprime attraverso una duplice azione: workshop di arti contemporanee trasversali con gli studenti delle elementari, medie e superiori e interventi d’arte pubblica sulle facciate degli artisti.

I laboratori ideati mirano sia alla produzione di manufatti artistici da inserire in spazi degradati del quartiere sia a rendere gli studenti degli attori attivi nella comunicazione e promozione del progetto e, in definitiva, nella diffusione di una rinnovata concezione di arte pubblica. Gli interventi murali sulle facciate cieche degli edifici sono dipinte da artisti internazionalmente noti: Liqen, Agostino Iacurci e Hitnes.Queste opere possono intendersi come un primo, tangibile segno della trasformazione e del coinvolgimento di un intero quartiere in un progetto collettivo di trasformazione urbana per mezzo dell’arte contemporanea.

SANBA è un progetto in corso; continuerà quindi ad operare nel tentativo di trasformare San Basilio in una nuova centralità e di creare un nuovo polo di produzione e diffusione culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *