Architettura Senza Frontiere è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (O.N.L.U.S.) costituita a Roma alla fine del 2002 che opera per l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale e umanitaria. “Sottovuoti” nasce come iniziativa nel 2009 e mira all’organizzazione di laboratori territoriali di architettura partecipata nei vari Municipi di Roma.

I nostri punti di forza

Il fine di questo tipo di attività è quello di costruire con i cittadini e per i cittadini uno spazio pubblico, di incontro, di scambio, di convivialità. Sottovuoti tenta di portare avanti le sue attività proprio per coinvolgere il cittadino nelle trasformazioni dell’ambiente in cui vive in modo da poter innestare una rinnovata consapevolezza del proprio ruolo e delle proprie potenzialità come singolo e come membro di una comunità. Importantissimo il dialogo con la pubblica amministrazione: Sottovuoti promuove tavoli di confronto dove i cittadini possano interagire con tutti gli organi istituzionali coinvolti. In questo modo si compie anche l’intento “educativo” di tale pratica poiché l’interesse particolare deve raggiungere un adeguato compromesso con chi rappresenta interessi più generali e complessi.

I nostri principali progetti realizzati

Il progetto più importante realizzato è quello del giardino del Pigneto adiacente la scuola E.Toti. (di cui alleghiamo il video https://vimeo.com/121067205). Sottovuoti ha lavorato anche nel quartiere Quadraro e nel quadrante della Serenissima. Con il Comitato mura Latine ha messo a punto una road map per la gestione del Parco delle Mura. Attualmente i progetti in corso oggetto del concorso sono la Risistemazione della zona intorno alla nuova Fermata di San Giovanni e la pedonalizzazione e riarredo della zona dell’Alberone.

Architettura Senza Frontiere – Sottovuoti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *